storia di una rosa…

Poiché ho scoperto che a qualcuno (qualcuna è brutto da scrivere) piacciono le mie rose, ho deciso di raccontarvi come è nata la cosa…
Questa qui a destra è una rosa fatta con un tovagliolo del mcdonald’s (va bè magari non ci assomiglia molto ad una rosa, ma prendetelo come postulato…) e quella nella foto è stata la prima che mi è riuscita (un anno or sono) tanto da meritare una foto!!
 Perché mettersi a fare una rosa? Effettivamente non c’è un motivo, ora quando sono in fila alla mensa mi metto a farle, però tutto iniziò tanto tempo fa…
(suspance)
Era estate (mi ricordo che faceva tanto tanto caldo) dell’anno scorso, ed ero a pranzo con una, anzi gli stavo facendo compagnia perché avevo già mangiato e mi ha chiesto se l’accompagnavo al mc a mangiare qualcosa (non è il mc della foto!), poi parliamo e mi dice che il giorno prima era uscito con uno e che questo gli aveva fatto una rosa con il fazzoletto del bar, ed era anche bella…
Poiché io ho sempre provato a fare gli origami ma al 3 passaggio mi sono sempre perso (chi non c’ha mai provato?!?)  mi ha incuriosito la cosa, e quidi mi sono messo a cercare su internet come farla (in verità non so se era con il gambo o era solo il fiore, però io questa ho trovato!), e dopo numerosi tentativi (mi dimenticavo una parte) sono riuscito e riesco ancora a farla!
Qualora vogliate cimentarvi anche voi in questi esperimenti vi “posto” il video qui sotto:


Come creare una rosa con un tovagliolo di antosmile

**Entra nel blog e clicca sul +1 di google per migliorare la mia posizione tra i risultati delle ricerche ;)**

2 Comments

  1. Avatar Anonymous said:

    e chi sarebbe questa persona a cui piacciono???…io conosco qualcuno che ne ha 2!!!
    :) :)

    23 giugno 2011
  2. qualcuno che le voleva colorare per ravvivarle… 😉

    23 giugno 2011

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.