Numeri e Proposte per l’università

Sapete quante università ci sono in italia? Ben 63! 82 se contiamo anche le private.
In Francia ce ne sono 41!
Sapete quante sono le sedi distaccate delle università italiane? 284!
Ritengo siano dati folli…

64 facoltà di economia, 58 di giurisprudenza, 55 di ingegneria, 40 di medicina, 14 di veterinaria, 46 di scienze fisiche, matematiche e naturali, 33 di scienze politiche, 45 di lettere e filosofia solo per elencarne alcune… Ma quanti cazzo di filosofi dobbiamo far uscire? 64 facoltà di economia e siamo un paese in totale crisi economia…

L’università degli studi dell’Insubria, che voglio sapere quanti di voi sanno dove cazzo è, ha 9500 studenti con 5 facoltà e 2 sedi, beh uno pensa abbiano corsi unici come potrebbero essere: Scienze gastronomiche, dietologia, scienze della difesa e invece no! Hanno Giurisprudenza, Scienze matematiche, fisiche e naturali (per entrambe le sedi), medicina ed economia!!

BASTA!
E’ ovvio che le università sono senza una lira! Non è possibile un tale scempio!
I) Eliminazione delle sedi distaccate in altre città: Dispendiose economicamente, logisticamente e non permettono la ricerca.
II) Massimo 10 città devono possedere università tra cui: Roma, Milano, Torino, Napoli, Bari, Bologna.
III) Massimo una facoltà per ogni città: quindi potranno esistere solo 10 facoltà di economia e non 64. 
Con non 64 facoltà che fanno ricerca con 1/64 dei fondi ma con 10 facoltà che fanno ricerca con 10/64 dei fondi.
IV) Solo le facoltà specifiche e particolari (dove potrebbero non esistere “sinergie” con altri corsi) possono essere in altre città diffferenti da quelle sopra, per esempio: Musicologia a Cremona (altre non ne conosco)
V) Tutti i risparmi derivanti dai tagli devono essere reinvestiti in campus universitari (all’americana) per favorire lo spostamento degli studenti, fondi per la ricerca e borse studio.
VI) Non tutto si può chiamare laurea! Più liberalizzazione dei corsi! Non può esistere una laurea in Gastronomia ma un diploma! Uguale per Musicologia! Lauree fini a se stesse con una conclusione in 3 anni possono non essere chiamate lauree! Dietologia più non essere una laurea, non vedo tale necessità se non quella di far accaparrare soldi alle università prendendo il monopolio delle discipline.
**Entra nel blog e clicca sul +1 di google per migliorare la mia posizione tra i risultati delle ricerche ;)**

Comments

comments

2 Comments

  1. Avatar Anonymous said:

    Ciao! sinceramente credo che avere tante università e sedi possa essere un vantaggio per il territorio, anche se resta il problema di una gestione oculata e della serietà/utilità dei corsi offerti.. a proposito, l’Insubria è l’università di Como e Varese e vanta un’ottima facoltà di Giurisprudenza, 4^ in Italia tra le medie/piccole università! guardiamo la qualità.. :)
    Anna

    1 dicembre 2012
  2. Non devono esistere università Medio/piccole 😉 e poi con chi se la “combatte” con l’uni di camerino? perché sono addirittura più di 4 le università piccole che fanno giurisprudenza?
    E’ la rete di persone che fa la differenza e non possono esistere in università di 20 persone.

    1 dicembre 2012

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.