italia…

Tornando a Roma e uscendo con persone diverse, magari che non vedevo da tanto, mi sono accorto che una toccata sulla politica si fa sempre, un po per parlarne, un po per sapere cosa pensano gli altri (mi sono anche accorto della totale differenza di argomenti e modo di dialogare tra Roma e il nord (farò un post per spiegare come ci si relaziona a Roma!)!) …
La cosa evidente è che nessuno è contento della politica e dei politici contemporanei, di come vanno le cose in italia, della mancanza di una certezza sul futuro e tante altre cose che sono palesemente mancanti, scarse o inefficenti… Naturalmente questo lo pensiamo praticamente tutti eppure nessuno fa niente, neanche pensa a fare niente!
Esempio concreto: si sa che in italia manca lavoro e non ci sono nuove imprese eppure ad una lezione di economia il prof chiede quanti di noi vorrebbero fare gli imprenditori, risultammo il 15% se non meno, fece la stessa domanda in Finlandia e la percentuale fu dell’80%… Siamo i primi che non vogliono rischiare per cambiare, i primi che si adagiano e che alla fine accettano cioò che si ha… E’ vero che non è facile aprire un’impresa, ma a 19 anni si può, volendo, ancora sognare.. qui ormai neanche questo facciamo più…

**Entra nel blog e clicca sul +1 di google per migliorare la mia posizione tra i risultati delle ricerche ;)**

2 Comments

  1. Avatar Anonymous said:

    c’è chi ha possibilità economiche dietro che gli permettono di sognare e chi, nonostante non lo dia a vedere, probabilmente viene da una famiglia umile che ha fatto e sta facendo sacrifici ( mutuo e rate alle spalle) che sebbene lavorando in 2 possono portare a casa 1000€ a testa. C’è dunque chi può rischiare ( e sognare) e chi no. Ebbene, se tu fai parte di quel 15% probabilmente non sai che vuol dire far parte di una famiglia del genere: ritieniti fortunato tra i fortunati.

    23 maggio 2011
  2. Era un esempio sul cambiamento..
    Non conosco nessuno che vorrebbe entrare in politica eppure quella attuale non piace a nessuno… tutti vorremmo qualcosa di diverso, un cambiamento, un governo più giovane, come quelli che sono ora al potere lo volevano ai loro tempi (poi però ci sono rimasti).. nessuno che abbia detto nemmeno per scherzo che sarebbe entrato in politica.. entrare sarà difficie (se non impossibile) ma se si entra è fatta… soldi, potere, agganci… Non ci va di cambiare…

    23 maggio 2011

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.